I marchi di tutela

Con l'adozione del Regolamento che disciplina le Dop e le Igp, la Unione Europea ha inteso valorizzare e tutelare la qualità e la tipicità di alcune produzioni; inoltre, ha cercato di andare incontro alle crescenti esigenze di informazione del consumatore e di sostenere il mondo rurale, soprattutto nelle zone marginali e svantaggiate dell'Unione Europea. La Comunità ha voluto inoltre favorire l'evoluzione di sistemi di controllo della qualità basati sul rispetto di specifiche norme produttive stabilite dai disciplinari di produzione. Si tratta di regole, istituzionalmente codificate, che devono essere rispettate dai produttori per permettere loro di opporre il marchio Dop o Igp, identificato e telato in tutta l'area della Comunità.

Tra i prodotti che la Casearia Monti Trentini offre ai suoi clienti vi segnaliamo quelli tutelati da marchi registrati e di denominazione garantita:

ASIAGO D.O.C. Già intorno all' anno 1000 l'altopiano di Asiago era luogo di pascolo per le greggi da cui si ricavava un gustoso formaggio. A partire dal XVI sec. la diffusione dell'allevamento bovino e l'attenzione degli operatori hanno dato al prodotto caseario regole di lavorazione precise e definite. La DOC è stata riconosciuta con il DPR del 21/12/1978. Sorto nel 1979, il Consorzio Tutela oggi riunisce 101 produttori e stagionatori. Le zone di produzione sono quattro provincie del Nord Est d'Italia: l'intero territorio di Vicenza e Trento, e parte delle provincie di Padova e Treviso. Su ogni forma è riportato il marchio del Consorzio, il numero del caseificio, la sigla della provincia e la scritta "Asiago". http://www.asiagocheese.it

GRANA PADANO D.O.P. Il Consorzio per la tutela del Formaggio Grana Padano ha ideato e registrato - in Italia e in numerosi altri Paesi - il marchio commerciale "Grana Padano", allegato al disciplinare presentato a Bruxelles in vista della concessione della Denominazione di Origine Protetta per il formaggio Grana Padano. http://www.granapadano.com

PROVOLONE VALPADANA D.O.P. Dal 1996 il Provolone Valpadana si fregia dell'appellativo "D.O.P.", Denominazione di Origine Protetta (Reg. CE n. 1107/96 della Commissione del 12 giugno 1996), in accoglimento della legislazione comunitaria (Reg. CEE 2081/92 del Consiglio del 14 luglio 1992), che definisce le caratteristiche dei prodotti a denominazione di origine. http://www.consorziotutelaprovolone.it